• 1

Asparago Santenese

Disponibilità di zampe di asparago Santenese

 

AIAB in Piemonte a titolo sperimentale ha fatto produrre delle zampe di asparago della varietà locale  “Santenese” regolarmente iscritta al registro Nazionale delle varietà.

Le zampe sono state prodotte da un vivaio della Provincia di Ravenna specializzato nella produzione  di zampe d'asparago.  Il prodotto è di categoria EXTRA (> 70g).

Se interessati a sperimentare questa biodiversità nel vostro territorio, scrivete al seguente indirizzo email: info@aiabinpiemonte.it

Asparago Santenese

 

Origine Storica
La notorietà dell’ asparago Santenese risale al XVIII secolo, quando lo storico locale, il teologo Gaspare Bosio, riferì che l’asparago era considerato un prodotto” speciale agro-santenese noto in tutto il Piemonte per lo squisito sapore”.                       La varietà Santenese deriva dalla varietà Precoce d’Argentuil, è stata ottenuta attraverso un lavoro di selezione operato dagli agricoltori del Pianalto di Poirino e Santena in Provincia di Torino, che per oltre un secolo, hanno dato origine a diverse popolazioni attualmente poco differenti fra loro ma chiaramente distinte dalla varietà originale.

Caratteristiche distintive della varietà Santenese
Asparago verde, dalle peculiari caratteristiche organolettiche: delicatezza del gusto, elevata dolcezza del turione, assenza di fibra e buona tenuta alla cottura

Diametro del turione: medio
Resistenza delle bratee all’apertura: elevata
Sfumature antocianiche del turione: medie
Inizio ramificazione degli steli estivi: alta
Resistenza alla ruggine: scarsa
Produttività: scarsa
Adattabilità alla zona di Santena: elevata
Preferenza del consumatore : media-elevata
Precocità di emissione dei turioni in primavera: media